darkroom

Diagnosi: non è capace di scrivere autostima.

autostrana.

antistima.

autostira.

Stringe la penna nel pugno, colpita da una specie di dislessia latente improvvisa, come una luce che taglia violentemente il buio.

Fissa con terrore la gente. Agghindata degli abbinamenti più strani osservarsi perplessa in quei grandi specchi, arricciando le labbra, muovendosi per vedere come cade sul fianco.
Li osserva, rigida con quel capo di vestiario non suo. Manichino svuotato e riempito di cotone.
Vorrebbe correre ma le gambe sono di legno e non si piegano. Tira la tenda, è buio.
Buio dentro. Sente legno nelle vene irrigidire ogni senso.

Sfilano le paure, modelle indiscusse delle passerelle del suo personale inferno.

Ossa sottili a cui aggrapparsi per tirare la tenda e fare entrare la luce.
Occhi malinconici sorridono

Deturpata pelle, incisa, macchiata, tagliata.
Deturpata come l’anima di quel manichino che non sa scegliere.

Ci costruiamo gabbie intrecciando fili di buone intenzioni. Noi, povere rondini sperdute in un cielo che non è primavera.
Noi che forse il sabato mattina dobbiamo dormire di più.
Intrecciamo nidi che diventano gabbie e ci troviamo a non riuscire ad uscire. Quando, per buffa coincidenza, portiamo la chiave al collo, legata ad un cordoncino sottile.
E annasperemo nel buio finché non sentiremo lo scatto delicato della serratura.

IMG_5502

E saremo liberi, di volare via.

Annunci

9 pensieri su “darkroom

  1. Io oto per le bombe costuite da Mc Gyver, per smantellare le sbarre. poco eleganti ma sempre d’effetto. e poi in casa si hanno sempre forcine per capelli, arance e pane raffermo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...