fine del tempo

Scivoli sotto la pelle,
ti dimeni fra le viscere.
Mangi attenzioni ferocemente
sofferenza piacevole
sangue che cola e scalda i polsi freddi

Fuori è buio,
ma dentro è più buio.
Ti butto giù in fondo al cuore
e mi riempio la bocca.
Sei luce bianca a ferire gli occhi
sei nero ad avvolgere i pensieri
sei rosso a far pulsare le vene

Scoppi come rumore nelle tempie
profumo curvilineo e morbido
pensieri bagnati
di pioggia e saliva

ci sei e non ci sei
nelle ombre di notte
ci sei e non ci sei
mentre sotto le dita scorrono sogni

sogni confusi
come un groviglio di polvere e spine
sogni di immergersi
in quel blu di abisso di cui il fondo non si vede

mangio di me,
strappo con i denti la carne
mangio di me,
bevo di te,
sogno di luci e parole dette fra i denti

poi apro gli occhi.
è già domani,
com’era ieri.

Annunci

9 pensieri su “fine del tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...