Cilindri e candeline

Ho dovuto e voluto aspettare quasi una settimana dopo il mio compleanno per riuscire ad assimilare bene il tutto, per poterlo raccontare.

Non ho mai amato particolarmente quel giorno perché odio fortemente stare al centro dell’attenzione.
Mi sono sempre preoccupata di organizzare feste a cui la gente si divertisse, senza mai preoccuparmi di stare bene io.
L’anno scorso, mentre a mezzanotte stringevo un peluche e lo guardavo come mi era stato chiesto di fare, mi sono incamminata su una strada. La mia. Mentre ricevevo quella che sarebbe stata l’ultima telefonata delle 18.00 da mia nonna, prendevo una decisione che mi avrebbe portato dove sono oggi.

Oggi che ho deciso che il giorno del mio compleanno non avrei fatto niente, se non volermi bene e prendermi il mio tempo.
E’ così che andata. Io non ho fatto assolutamente niente.
Mi sono svegliata con odore di caffè in casa, un suono di trombetta fatto con le dita vicine alla bocca e palloncini dappertutto.
Sul tavolo un cornetto, una candelina e un pacchettino.

10402822_10204441961904156_5027384710893466801_n

So che sembra incredibile ma più che ai pacchetti ho sempre prestato attenzione ai biglietti e fatto tesoro degli sguardi di chi porge i doni.
C’è sempre una luce incredibile negli occhi di chi ti fa un regalo che forse supera il regalo in sé.
Lei, che incredibile è, ha così tanta luce negli occhi che è un po’ come se mi facesse un regalo tutti i giorni. Mi ha torturato per giorni senza dirmi dove saremmo state e cos’avremmo fatto.
Ed eravamo felicissime, mentre varcavamo la soglia dell’Ara Pacis per visitare la mostra di Henry Cartier Bresson che da un po’ faceva capolino nella nostra infinita lista di cose da fare.
Camminare fra i bianchi e neri silenziosi, girando una molteplicità di angoli illuminati da luci soffuse, tracciando linee immaginarie con i passi a sezionare ogni stanza.
Intensa, emozionante, forte e rivelatrice. Forse una delle mostre fotografiche più belle [per contenuto, ché a Roma gli allestimenti NON LI SANNO FARE].

Dai bianchi e neri alle strade colorate dalla gente e dalle luci. Da via del Corso a Piazza di Spagna, inciampando nel negozio di frutta secca da sgranocchiare camminando in attesa della cena.

988830_10205548970506371_8906574396873058856_n
Una cena curiosa e divertente, dove il menu è interamente a sorpresa fatta eccezione per la scelta di un “tema” alla base delle portate [carne – pesce – vegetariano]. Ogni piatto abbinato a un frutto o una verdura, tutto cucinato sul momento. Letteralmente conquistata.
E poi un regalo. Ma soprattutto un biglietto. Semplice, scritto a penna con qualche tocco di matita colorata, su tre fogli a righe, uniti da due micro mollettine blu.
E’ questo quello che amo di più.
Di come si possa piangere dopo tre righe. Di come si sappia piangere delle cose davvero belle.

Email e messaggi delle amiche di sempre e che sempre riescono a riempire gli occhi, ma soprattutto il cuore.

Una cena con le amiche più vicine, regali che sanno toccare ogni corda e che solo chi mi conosce può fare.
L’orsetto sul letto, quello della mezzanotte e di tutte le mezzanotti a venire.

10644731_10204467717108020_559260329731146315_n

Un compleanno diverso, stavolta più consapevole.
Di quello che sono e di quello che volevo essere.
Di chi volevo e voglio accanto.
Dell’importanza che ha volersi bene e lasciarsi coccolare.

Un compleanno colorato, senza paure e fastidi di nessun genere.

Sereno.

Grazie a chi c’era, anche solo con il pensiero.

DSC_0006

E soprattutto grazie a te, che sei riuscita a tirare fuori la mia vera me, trasformando gli incubi in sogni. In favole, da raccontare.
Che hai colorato i bianchi e neri e che il regalo me lo fai tutti i giorni, ad ogni sguardo e ogni sorriso che hai per me.

20141116_185406

Annunci

7 pensieri su “Cilindri e candeline

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...