cieli prosciugati

Cerca un appiglio nell’aria, apre la bocca incastrando la testa fra le sbarre della porta del balcone. La pelle appiccica insieme all’appiccicume dei pensieri. Suda. Vomita. Si stacca. La pelle si stacca dove c’era una bruciatura. La testa fa male, c’è un chiodo che preme sulla tempia stanca. Un martello continuo come quello di un […]

Londra: un ponte sul tempo

E’ davvero che quando lo vedi in lontananza smetti di respirare. Il Tower Bridge che non è il London Bridge (e tutti si confondono mh) si staglia nel cielo grigio con le sue due maestose torri a sorreggere uno scivolo azzurro. Un ponte mobile. Bellissimo nella sua pacchianità, colori troppo accesi, troppo. Eccesso. Emozione. Colore.

Londra: birra e freaks

Camden Town? Il Paese dei Balocchi. Un altro mercato, sì. Ma al contrario di Harrods e di Covent Garden che vede come protagonisti i ceti un po’ più sopraelevati, Camden Town è il mercato degli “alternativi”. A me piace chiamarli Freaks e mi piace definirmi freak, in autonomia. Quando ero più piccola, per noi ragazzini […]

Londra: l’ombelico del mondo

New York la chiamano Melting Pot, ma lo trovo un nome adatto anche per Londra. Una città estremamente multietnica. In ogni angolo respiri profumi di qualche cultura, mai uguali, ci sono tutti. Uscendo dal nostro ostello, ad esempio, potevamo decidere se andare a sfondarci di Smoothie dal re dei Falafel (che si ok i falafel […]